Nell’ultimo numero di Limes l’Italia si accorge che esiste la Sicilia (I parte)

Il presente articolo è in sostanza una recensione e un invito a comprare l’ultimo numero di Limes.

Questo è in pratica un focus straordinario sul Mediterraneo e in particolare sulla Sicilia.

Nel seguito, presento…

Mafia siciliana e Ndrangheta calabrese: un fossato incolmabile?

Mi ha colpito la notizia di qualche tempo fa, dell’esistenza di una cantante calabrese che apertamente inneggia alla Ndrangheta.

Sgombriamo il campo intanto dalle ovvietà.

Vaccinazione obbligatoria e deriva totalitaria – Appunti per una resistenza giudiziaria (IV Parte)

La parte più interessante, ma anche più difficile da dimostrare in sede giudiziaria, è quella dei conflitti di interesse. E’ semplicemente evidente che esiste una qualche logica di scambio…

Vaccinazione obbligatoria e deriva totalitaria – Appunti per una resistenza giudiziaria (III Parte)

Altro capitolo che si dovrebbe aprire in sede giudiziaria, o in via principale, o come evidenza a supporto di altre cause, è la tolleranza inaudita alla censura in atto…

Vaccinazione obbligatoria e deriva totalitaria – Appunti per una resistenza giudiziaria (II Parte)

Continuiamo la nostra ideale memoria di parte per una resistenza legale alla deriva in atto. Metterò sempre come immagine la vergogna della votazione totalitaria dello scostamento di bilancio. Perché quando in un Paese le maggioranze diventano bulgare e non c’è più opposizione, l’allarme diventa altissimo.

Vaccinazione obbligatoria e deriva totalitaria – Appunti per una resistenza giudiziaria (I Parte)

Questo articolo è proprio una serie di appunti, una memoria che consegnerei idealmente ad un legale, ad uno studio legale per evitare che come cittadini veniamo precipitati nell’orrore totalitario di trattamenti sanitari obbligatori (anche le deportazioni naziste erano presentati come “trattamenti sanitari”, forse ce ne dimentichiamo troppo spesso). Per questo è “lungo”, e sarà diviso in puntate. Ma…

Pubblico impiego e Partite IVA sono alleati non nemici

Prendo spunto da un post FB di un collega accademico (non è necessario fare nomi) che, con il gusto della provocazione, propone un “eptalogo” del “buon governo” di quelli che strappano facili applausi, perché fondati su alcuni “topoi” (luoghi comuni), ormai tanto radicati nel sentire comune quanto malfermi se si va alla sostanza delle cose.

Ai primi due punti di questi “sette comandamenti” (gli altri li tralasciamo o ne parleremo altra volta), troviamo scritto:

Il pubblico impiego improduttivo va licenziato;
Gli evasori perseguiti a vita con confisca e carcere.
In due punti soltanto il collega è riuscito a mettere insieme le cd. “sinistre” e “destre” di sistema, apparentemente in contrapposizione, ma in realtà in piena condivisione dell’unica agenda globale. L’occasione per me è troppo ghiotta…

Da Biden al “Mondo Nuovo”

Per chi leggerà quest’articolo fra molto tempo…
siamo alla sera del 7 novembre 2020. Oggi la svolta: con almeno 5 stati ancora in bilico tra riconte e contestazioni avanti le sedi giudiziarie, il “sistema” dei media ha sciolto le vele: Biden È presidente, le contestazioni – se va bene – vanno nei sottotitoli.

Recensione di “Si resti arrinesci”

“Si resti arrinesci. Per fermare l’emigrazione dalla Sicilia”, è il titolo di un libro, pubblicato da “antudo.info”, con Introduzione di Elio Di Piazza. Il volume affronta un tema di grande attualità per l’economia e la società siciliana: l’emigrazione, in particolar modo quella giovanile, con il portato di desertificazione strutturale della Sicilia che questo implica.